Il tempo degli eroi

1° Sessione, L'isola maledetta

La storia ha inizio nelle foreste alle pendici della montagna della Spada, nella Sword Coast, anno 1352.

Dorlas e Maya, due elfi della luna rispettivamente ranger di Mielikki e Sword Dancer di Eilistraee, salvano Iydryl dall’assalto di un gruppetto di goblin.
I tre decidono di proseguire il viaggio assieme dirigendosi verso la cittadina più vicina, Coastkeep.
Lungo il viaggio fanno l’incontro di Goric, il quale si sta dirigendo ad un monastero di Chauntea non lontano.
Arrivati in città, i tre elfi vengono accolti con calore dalla popolazione locale, la quale li informa anche della scomparsa della giovane Carmen, motivo per cui Maya era stata inviata sin lì.
I tre offrono il loro aiuto per ritrovare la ragazza scomparsa e dopo aver pronunciato un appello pubblico nella taverna davanti all’intero villaggio, cercano altri volontari che si aggiungano a loro nell’impresa.
Nessuno sembra però accogliere il loro invito, almeno sino a quando giunge Daemon Barrett, paladino dei leoni dorati di Torm.Night vision by lemmy xIl nuovo gruppo così costituito si imbarca subito verso l’isola da tutti temuta e considerata maledetta, dove la giovane rapita è tenuta prigioniera da un gruppo di briganti.
Dopo una traversata senza intoppi, i quattro giungono sull’isola, decidendo di approdare lontano dal molo per evitare di allertare i briganti di guardia.
Dopo aver nascosto la barca su cui viaggiavano tramite un incantesimo di Iydryl, il gruppo decide di tramortire i due di guardia per poi interrogarli. Qualcosa però va storto e Daemon finisce per ucciderne accidentalmente uno.
Interrogando l’altro viene a galla la verità sulla scomparsa della fanciulla: Carmen non è stata rapita, ma è fuggita di sua spontanea volontà per unirsi al suo innamorato: Guish, il capo della banda di briganti che vive sull’isola maledetta. In aggiunta a questa sconvolgente verità, l’uomo narra di alcune strane creature che da un po’ di notti ormai stanno attaccando e torturando gli sventurati briganti intrappolati sull’isola dopo il naufragio della loro nave.
I tre elfi e il paladino decidono così di farsi condurre alla roccaforte dei briganti, dove sperano di trovare Carmen e Guish, così da capire di più sull’intera faccenda e poter offrire il proprio aiuto.
Giunti alle rovine però, ha inizio dopo poco un combattimento feroce tra i briganti, aiutati dai quattro avventurieri, e le creature mostruose di cui avevano sentito parlare. Queste, altro non sono che numerosi gargoyles, che la notte si animano portando terrore e morte tra gli sventurati su cui si avventano. Dopo uno scontro all’ultimo sangue, durante il quale Guish e diversi suoi uomini perdono la vita, le creature vengono distrutte, anche grazie all’aiuto delle due divinità pregate da Maya e Dorlas (Eilistraee e Mielikki) e alla comparsa di un potente Orsogufo.

View

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.