Il tempo degli eroi

Il ponte sul fiume sotterraneo

Il gruppo attraversa la porta di colore blu, aperta dalla chiave con un’estremita’ a forma di goccia trovata da Dorlas il giorno prima.
Dorlas precede il gruppo nell’esplorazione del corridoio e rinviene segni ripetitivi, che quasi formano una linea – i segni di trascinamento di un oggetto pesante -
Il corridoio porta ad una grande stanza colma di barili.
Vi e’ uno strano solco tra le piastrelle che sembra dividere la zona dei barili dal resto della stanza.
Dorlas legato ad una corda si offre di esplorarlo cautamente, pronto ad essere sorretto in caso si tratti di una trappola azionata dal peso.
Oltre questa stanza un ulteriore corridoio porta ad una grande stanza dalla quale
si sente un forte rumore d’acqua.
Un’arcata di roccia divide la stanza da un impetuoso fiume sotterraneo, lungo il quale uno stretto camminamento porta ad un’altra stanza ove cinque barili distrutti ed abbandonati giacciono.
A quell’altezza vi e’ anche un ponte in pietra dotato di corrimano da un lato che passa dall’altra parte del fiume impetuoso ma e’ spesso colpito e bagnato da “onde” piu’ alte del normale.
Esplorando oltre il ponte notiamo che c’e’ il bacino del pozzo al centro di Coastkeep, quindi si puo’ uscire alla superficie.
[… parapiglia in cui rischiamo la vita e ci salviamo grazie al camminare sull’acqua lanciato da Maya, salviamo la vita ad uno dei due amici di Julian …] che desideravano tornare in superficie.
Li facciamo risalire, io e Deamon li scortiamo all’artefatto di Chauntea, ci guariamo, poi li salutiamo e li lasciamo andare verso Waterdeep.
C’e’ pero’ una strana sensazione, mi sento osservato.
[… Litigio tra Bobo e Julien, che non ha esitato a lanciare dardi incantati su di lui…]

Comments

invernomuto

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.